Come pianificare & progettare un allenamento efficace per la pallacanestro

Il dottor Sebastian Altfeld, psicologo sportivo, ci dà dei consigli utili per una sessione ottimale di allenamento.

La pallacanestro è la tua passione? Per caso hai intenzione di allenare una squadra amatoriale o di ricoprire una posizione in un club? Se vuoi farlo, deve prepararti bene. Leggendo l'articolo imparerai tutto ciò che riguarda le basi dell'allenamento nel basket e la struttura ottimale di una sessione di allenamento. Abbiamo intervistato il dr. Sebastian Altfeld, psicologo sportivo, allenatore e coach, che ci ha dato consigli importantissimi sull'allenamento nel basket - sia sulla pianificazione che sulla sua esecuzione.

Formazione basket: l
L'allenatore dovrebbe strutturare bene l'allenamento di basket e mantenerlo vario.

Nozioni di base sull'allenamento nella pallacanestro

Chi vuole che la pallacanestro sia qualcosa di più che un semplice hobby, o chi vuole iniziare ad allenare una squadra, si trova di fronte a molti dubbi. Di seguito vi diamo le risposte a quelli più importanti: avere delle conoscenze di base sull'impostazione e la struttura di una sessione d'allenamento di basket è infatti decisivo.

Vai direttamente all'intervista con l'esperto, il dr. Sebastian Altfeld

Come funziona una sessione di allenamento nel basket?

L'allenamento di basket si compone di quattro fasi:

  • la fase di riscaldamento
  • la parte principale
  • la simulazione di gioco
  • e la fase di cool down (fase di raffreddamento)
  • Di solito sono intervallate da brevi pause. Il piano di allenamento aiuta al fine di strutturare bene il training. Ti daremo ulteriori informazioni in merito nel nostro articolo.

    Quanto dura l'allenamento di basket?

    È possibile determinare individualmente la durata di una sessione di allenamento. Di solito l'allenamento dura circa da 90 minuti a due ore.

    Inserzione

    Quanto spesso ci si allena?

    Per le squadre amatoriali l'allenamento si svolge normalmente una o due volte alla settimana. I giocatori professionisti si allenano molto più frequentemente.

    Dove ci si allena?

    Gli allenatori di solito allenano la propria squadra in una palestra. Sessioni di formazione individuale o parti di esse possono anche svolgersi all'esterno o in mezzo alla natura.

    Canestro visto dall'alto con due ragazze che giocano tenendo le mani alzate verso di esso.
    Ogni sessione di allenamento dovrebbe includere anche una simulazione di gioco.

    Cosa serve per allenarsi a basket?

    Ciascun giocatore ha bisogno dell'abbigliamento giusto, che si compone di un maglia da basket e dei pantaloncini da basket. E' importante che la maglia lasci abbastanza spazio per il movimento e non sia troppo stretta. La pallacanestro richiede un alto grado di agilità: i giocatori devono essere in grado di girarsi in fretta, scattare e saltare senza impedimenti.

    Anche le scarpe da basket sono importanti. Nella fase dell'acquisto, prova in pace scarpe da basket differenti e confrontane diversi modelli. Per trovare scarpe che si adattino bene, siano comode e durino a lungo, i giocatori dovrebbero rivolgersi a un negozio specializzato.

    Quali strumenti arricchiscono la formazione?

    Il pallone da basket è ovviamente l'elemento più importante di tutta l'attrezzatura per l'allenamento. Per rendere flessibile l'allenamento gli allenatori possono utilizzare anche altri aiuti come cappelli, corde per saltare, pesi, bastoncini da slalom o vari tappetini per gli esercizi a terra. Non c'è quasi nessun limite alla creatività. Tuttavia non tutte le A.S.D. e gli allenatori di squadre amatoriali hanno i mezzi finanziari per acquistare un'attrezzatura di formazione così ampia.

    È utile che l'allenatore durante l'allenamento abbia sempre con sé penna e carta, un portablocco o un blocco notes, che gli consentiranno di prendere appunti importanti nei vari momenti del training.

    Giocatori di basket in palestra, seduti in cerchio.
    È molto importante che i giocatori di basket si divertano durante l'allenamento.

    Punti principali dell'allenamento di basket

    È sempre importante non annoiare i giocatori con pause troppo lunghe o spiegazioni esagerate. L'allenamento dovrebbe essere vario e divertente per i giocatori.

    Nella fase di preparazione di ogni sessione di allenamento dovrebbe essere chiaro l'obiettivo su cui focalizzarsi. I punti principali da considerare sono:

  • Contenuti tecnico-tattici: si tratta di esercizi per il controllo della palla, esercizi di tiro per fare canestro, di manipolazione della palla, di dribbling e passaggio, nonché esercizi per allenare le tecniche di finta. Nella prima parte della formazione si dovrebbero prediligere esercizi di coordinamento nuovi e difficili e contenuti mentalmente impegnativi. In questa fase i giocatori hanno ancora tutta l'energia e la concentrazione necessarie.
  • Preparazione atletica: si tratta di esercizi di flessibilità, mobilitazione, allenamento di forza, stabilità, velocità, rimbalzo e resistenza.
  • Training psicologico: Nella pallacanestro è molto importante allenare lo spirito di squadra e promuovere la coesione dei vari giocatori tramite esercizi mirati.
  • Da sapere: la corretta pianificazione dell'allenamento di pallacanestro

    Per una formazione sempre efficace è importante che la struttura dell'allenamento venga ben pianificata in anticipo. A questo scopo l'allenatore dovrebbe prima di tutto stabilire delle tempistiche approssimative e coordinare i contenuti pianificati dell'allenamento.

    Quali tipi di pianificazione esistono?

    La pianificazione consiste di norma nei seguenti punti:

  • Pianificazione in prospettiva (per più stagioni),
  • Pianificazione stagionale (allenamento modulato su contenuti e intensità della stagione in corso),
  • Pianificazione a blocchi (pianificazione modulata sui punti principali da allenare entro un determinato numero di settimane)
  • nonché pianificazione delle singole parti di un'unità di allenamento.
  • Per ogni unità di allenamento il coach dovrebbe pensare agli aspetti sui quali focalizzare il training, come per esempio le tecniche di tiro, la velocità, la coordinazione, la potenza e/o la resistenza. A tal proposito può essere utile stilare un piano di allenamento per ogni training. Riportiamo di seguito un esempio di piano d'allenamento per un'unità di training. In questo caso l'allenamento verte sulla preparazione atletica. Oggi esistono inoltre anche app grazie alle quali l'allenatore può creare un piano d'allenamento in tutta semplicità.

    Nota bene: Ciascun piano dovrebbe sempre essere adatto alla squadra, ai suoi obiettivi, al livello di preparazione e all'età dei giocatori.

    I giocatori di basket siedono in panchina e l'allenatore spiega loro qualcosa
    Per un allenamento efficace, l'allenatore dovrebbe pianificare la sessione con largo anticipo.

    Come strutturare il training in modo sensato?

    La struttura basilare e quindi più sensata di una sessione di allenamento di basket si compone di quattro fasi:

  • Durante la fase di riscaldamento si evitano possibili infortuni e i giocatori possono prepararsi mentalmente al training. Il riscaldamento dovrebbe durare almeno 10-20 minuti.
  • Durante la fase centrale si allenano particolari punti e aspetti in maniera intensiva, a seconda di quale siano gli obiettivi da raggiungere. Di norma questa fase dura circa 45 minuti.
  • Non deve mancare mai la simulazione di una partita, fase per la quale vanno pianificati circa 30 minuti.
  • Nella fase di cool down o raffreddamento, che dura almeno 10 minuti, i giocatori possono rilassare corpo e mente e concludere così l'allenamento.
  • Intervista all'esperto dott. Sebastian Altfeld: Come gestire un allenamento di pallacanestro efficace

    Abbiamo intervistato il dott. Sebastian Altfeld, psicologo dello sport e allenatore e gli abbiamo chiesto di darci i suoi migliori consigli su come condurre con successo un allenamento di basket.

    Il dott. Sebastian Altfeld, allenatore di basket e coach
    Il dott. Sebastian Altfeld

    L'esperto

    Il dott. Sebastian Altfeld in qualità di psicologo dello sport e psicoterapeuta supporta con successo gli atleti agonisti, le squadre (nazionali), gli arbitri e il personale sportivo (per esempio i medici) nel gestire l'ansia da prestazione, lo stress e le alte aspettative nel gioco.

    Inoltre è responsabile del materiale di studio del Deutschen Basketball-Bund, fornito a chi voglia conseguire la licenza A e B. Lavora inoltre con allenatori d'élite tedeschi di varie discipline sportive. Anche lui è un appassionato di basket e possiede la licenza di tipo B.

    owayo: Dott. Altfeld, lei ha già accompagnato molte squadre e allenatori di pallacanestro e si occupa dell'allenamento degli allenatori della Federazione tedesca di pallacanestro. Quali consigli dà ai trainer che hanno appena conseguito il diploma quando allenano per la volta una squadra? Dott. Sebastian Altfeld: "Un allenatore dovrebbe prepararsi bene al primo allenamento. Perché questo si riflette anche sulla sua sicurezza, che a sua volta ha un effetto sul suo carisma. Se è poco preparato, può apparire insicuro e stressato. Anche i giocatori se ne accorgono e possono percepire la sua insicurezza come incompetenza, anche se non è così. Potrebbe dover investire molto tempo per correggere questa prima impressione negativa.

    Altrimenti penso che sia importante presentare le proprie aspettative alla squadra, ma questo significa anche conoscere le aspettative dei singoli giocatori e trovare un compromesso. Come formatore posso farlo per esempio organizzando un incontro di gruppo, discussioni individuali o questionari.
    Obiettivi comuni nel basket
    La comunicazione tra allenatori e giocatori è importante per ogni squadra.
    Fondamentalmente l'allenatore dovrebbe sempre cercare anche la comunicazione con i suoi giocatori. Ciò comprende anche la comprensione del punto di vista dei giocatori al fine di sviluppare le basi per un necessario rapporto di fiducia. In questo modo si possono allenare i giocatori in modo più specifico e ridurre conflitti evitabili e malintesi a lungo termine".

    Come può un allenatore stabilire all'inizio a che livello sono i giocatori? "Credo che dipenda molto da quale aspetto voglio prendere in considerazione. Se guardo le capacità nel gioco, lo strumento principale di un allenatore è l'osservazione. Mi riferisco a situazioni di gioco, esercizi che fanno uscire i giocatori dalla loro comfort zone, o giochi di competizione, che sono perfettamente adatti a questo scopo. Ma anche osservare fuori dal campo può essere d'aiuto.

    Inserzione
    Inoltre trovo che il dialogo personale con i giocatori sia sempre proficuo. In particolare, fare domande e interessarsi in modo sincero ai punti di forza e di debolezza di ciascuno è utilissimo per allenare i giocatori in modo mirato.
    Servirsi inoltre di test psicologici su base scientifico-sportiva è di grande importanza per ottenere da un lato valori comparabili ed esaminare l'effetto dell'allenamento nel tempo, dall'altro per ottenere una visione olistica del giocatore".
    Giocatrici di basket si allenano in palestra
    L'osservazione dei giocatori è uno degli strumenti più importanti di cui dispone un allenatore per valutare le prestazioni.

    In quanto trainer a cosa dovrei pensare prima di creare un piano di allenamento? Come si fa a dare struttura a un training? "Secondo me ci sono alcuni punti su cui riflettere prima di andare davanti alla squadra (ride).

    Credo che sia utile riflettere sui seguenti punti:

  • In che momento della stagione sportiva ci troviamo?
  • Quale risultato voglio raggiungere durante l'allenamento?
  • Quale livello di intensità dovrebbe avere l'allenamento?
  • Abbiamo giocato e i giocatori si sono ripresi al massimo?
  • Che cosa fanno i giocatori prima dell'allenamento? Arrivano in palestra direttamente dalla scuola o dal lavoro, oppure erano liberi prima di allenarsi?
  • Quanti giocatori ho?
  • Sono questi i fattori di cui devo tenere conto nella pianificazione dell'allenamento. Nella migliore delle ipotesi, prima di iniziare la stagione ho stilato anche già un programma per i più forti e i meno forti della squadra e, approfittando degli appuntamenti fissi della stagione, come le partite, gli allenamenti e le vacanze, ho stabilito già le singole fasi degli allenamenti. Così facendo posso prevenire da un lato che i giocatori si affatichino troppo e dall'altro posso potenziare in maniera sistemica i loro punti di forza e lavorare sui loro punti deboli.
    Nonostante ciò, il piano di allenamento dovrebbe comunque rimanere il più flessibile possibile, in modo da poterlo comunque adattare alle necessità del momento.

    A cosa devono prestare attenzione i trainer quando pianificano una sessione di allenamento? Come si può progettare l'allenamento in modo creativo, in modo da non annoiarsi? „In veste di psicologo dello sport non posso che motivare gli allenatori a stimolare i giocatori con sempre nuove sfide. È stato dimostrato scientificamente che un allenamento ripetitivo e monotono inibisce la motivazione. È sufficiente anche solo modificare il contesto di esercizi semplici: per esempio aumentare il punteggio da conseguire alla fine di un particolare esercizio, o cose simili.

    Allenamento nel basket: due giocatori si allenano sul campo da basket
    Variare il piano di allenamento promuove la motivazione durante il training.
    "Ritengo anche che sia d'aiuto far visita a colleghi con esperienza e osservare un loro allenamento per scoprire nuovi esercizi da proporre alla propria squadra. Può inoltre essere utile osservare anche allenamenti di discipline sportive diverse, perché si possono imparare molte cose interessanti da applicare anche durante il proprio training."

    Ha senso includere i giocatori nella pianificazione dell'allenamento o è meglio "imporsi" come allenatore? "Sono assolutamente convinto che abbia un valore aggiunto il fatto di coinvolgere i miei giocatori nel processo di allenamento, nel coaching o nella preparazione della partita. Gli allenatori dicono spesso di volere giocatori motivati, ma se si osserva poi come organizzano le unità di allenamento, spesso si constata che gli atleti sono poco integrati negli obiettivi della stagione o nei processi. È evidente perché si persevera con questo concetto di allenamento: è più facile e più veloce. Il problema è però che i giocatori potrebbero non essere in grado di identificarsi con l'obiettivo. Coinvolgere gli atleti rappresenta all'inizio uno sforzo in più e richiede più tempo. In questo modo però i giocatori capiscono perché le cose sono importanti e quale valore aggiunto hanno. Lasciando che prendano le loro decisioni, aiuto gli atleti a identificarsi con il processo, a sviluppare interesse e ad essere intrinsecamente motivati - dall'interno.

    Questo vuol dire anche dare fiducia al giocatore. Anche questa è una variabile importante per la propria performance: avere la sensazione che gli altri si fidino di me".
    Squadra di basket fotografata dal basso, mani al centro
    Dare fiducia ai giocatori può stimolarli e motivarli di più.

    Ci può dare consigli ulteriori per allenare una squadra con successo? "Gli allenatori dovrebbero sempre guardare ai propri metodi. Può essere d'aiuto farsi domande del tipo: Come mi comporto con i giocatori? Resto fedele ai miei principi? Il mio comportamento porterà al raggiungimento degli obiettivi che mi sono prefissato?"

    Gli allenatori che si guardano allenare in video si stupiscono di quanto siano in realtà diversi da come credono di essere. A ciò si aggiunge anche il fatto che in quanto allenatore devo essere in grado di trasmettere me stesso e il mio comportamento e di essere aperto a migliorarmi. Devo inoltre essere capace di creare un ambiente di scambio, nel quale ognuno si fidi di darmi un feedback sincero."

    Ringraziamo di cuore il dott. Sebastian Altfeld per averci concesso un'intervista così illuminante!

    Pronti, canestro, via!

    Adesso che hai tutte le informazioni di base sull'allenamento di basket, puoi cominciare ad allenare anche la tua squadra. Troverai ulteriori consigli e informazioni anche in internet. La rete offre un'ampia scelta di blog e forum nei quali confrontarsi su questa tematica. A tal proposito ti consigliamo il sito Basketcoach.net e il canale YouTube Basketcoach.net.

    Stai cercando un nome per la tua squadra? Scopri per esempio la storia dei nomi delle squadre dell'NBA americane!

    Per creare spirito di squadra nel basket è fondamentale avere la maglia da basket giusta, che permetterà ai tuoi giocatori di farsi riconoscere durante i tornei e le partite, e che li farà sentire uniti.

    Nota bene: Con il nostro Configuratore 3D puoi creare le maglie per la tua squadra con loghi e testi personalizzati in tutta facilità.

    Speriamo di poterti aiutare a pianificare le tue prossime sessioni di allenamento e ti auguriamo buon divertimento!

    Inserzione

    Crediti immagine: Immagine di copertina: © gettyimages/svetikd, Imagine 1: © gettyimages/mihailomilovanovic, Imagine 2: © gettyimages/bernardbodo, Imagine 3: © gettyimages/Wavebreakmedia, Imagine 4: © Dr. Sebastian Altfeld, Imagine 5: © gettyimages/LightFieldStudios, Imagine 6: © gettyimages/South_agency, Imagine 7: © gettyimages/Nastasic, Imagine 8: © gettyimages/FatCamera.