Calcio: allenati e pianifica gli esercizi nel modo giusto

Gli utili consigli dell'allenatore Daniel Drißler sugli esercizi da fare

Vuoi allenare una squadra di calcio amatoriale o professionale? Allora è importante affrontare la sfida nel modo giusto. Risponderemo di seguito alle domande fondamentali sull'allenamento del gioco del calcio e ti informeremo sull'equipaggiamento necessario per l'allenamento. Daniel Drißler, allenatore, ti svelerà inoltre alcune dritte su come pianificarlo e portarlo a termine nel migliore dei modi.

Allenatore dà istruzioni alla propria squadra

Le basi dell'allenamento nel calcio

Chiunque voglia prendere più seriamente il calcio amatoriale e far parte di un'associazione o fondare una squadra coi propri amici, si trova davanti a molti dubbi. Di seguito cerchiamo di chiarire quelli principali.

Come si svolge un allenamento di calcio?

L'allenamento di calcio si suddivide normalmente in tre fasi: il riscaldamento, la parte principale e la parte finale. Un programma può aiutare a impostare meglio la sessione d'allenamento. Scopri di più al riguardo qui sotto.

Inserzione

Quanto dura un allenamento di calcio?

La durata di un allenamento dipende da ogni squadra. Di solito una sessione dura circa 90 minuti o due ore.

Quanto spesso ci si dovrebbe allenare?

Nel calcio amatoriale ci si allena solitamente due volte a settimana.

Di cosa si ha bisogno per allenarsi?

Ogni giocatore ha bisogno dell'abbigliamento corretto:

  • Maglietta da calcio con le maniche e pantaloncini.
  • In inverno o quando fa freddo e/o piove, una giacca o un gilet antivento sono utili. Quando fa parecchio freddo, si consiglia di indossare una giacca softshell, che trasporta l'umidità verso l'esterno e protegge dal vento e dal freddo. Una giacca softshell è la scelta ideale anche per l'allenatore con questo tempo.
  • Calzettoni e parastinchi per tutelarsi dagli infortuni.
  • Per i portieri: protezioni per i gomiti.
  • Scarpe da calcio: prenditi tutto il tempo per provarle. La cosa migliore da fare è andare in un negozio specialistico se vuoi trovare le scarpe perfette per te.

  • Abbigliamento e scarpe da calcio visti da vicino indossati da un giocatore in uno stadio
    I giocatori hanno bisogno dell'abbigliamento corretto e delle scarpe giuste per l'allenamento.

    Consiglio: Su questo blog si trova una lista molto utile sul cosa bisogna mettere nel borsone.

    La federazione calcistica tedesca (DFB) approfondisce ancora sul tema sul suo sito (in tedesco). Ovviamente i giocatori possono indossare indumenti non permessi alle partite durante gli allenamenti.

    Oltre al corretto abbigliamento dei giocatori, anche gli attrezzi possono essere un arricchimento per l'allenamento calcistico:

  • Cinesini
  • Ostacoli
  • Pali da slalom
  • Dischetti
  • Corde per saltare
  • Tappeti per esercizi a terra
  • Rimbalzatore per la palla
  • E molto altro!
  • La lista potrebbe continuare all'infinito. Ma non tutte le squadre possono permettersi attrezzature costose. Questo significa che a volte bisogna improvvisare.

    In fin dei conti, è la palla lo strumento più importante nel calcio. Il resto poi dipende dalla creatività e le preferenze dell'allenatore. Non bisogna per forza avere sempre l'attrezzatura migliore. Per esempio la palla medica, usata anche semplicemente in palestra, è un ottimo strumento per l'allenamento di calcio.

    Un uomo si allena con la palla medica
    La palla medica viene usata durante l'allenamento in molti sport.

    Attrezzature per l'allenatore: l'allenatore ha bisogno di una cartellina, un portablocco, un blocco per appunti e delle penne. Anche lavagne e software per allenatori possono risultare utili. La DFB per esempio utilizza un software gratuito per creare immagini del campo online (in tedesco).

    I consigli per l'allenamento di Daniel Drißler: ecco come pianificare l'allenamento perfetto

    L'allenatore di calcio Daniel Drißler, di Mannheim, ci spiega quali sono gli elementi fondamentali per un buon allenamento e in che modo un alleanatore può dare il meglio di sé.

    Daniel Drißler dal suo blog
    Daniel Drißler

    L'ESPERTO

    Il laureato in economia allena squadre di calcio dall'Under 11 fino agli adulti dal 2004: "Ho smesso di giocare abbastanza presto e ho capito praticamente subito che allenare era la cosa giusta da fare per me per continuare ad avere a che fare con il calcio in modo attivo", dice Daniel, che ha ottenuto la licenza A per allenatori nel 2012.

    "Quando giocavo mi interessavano già molto strategie e tattiche, ed è proprio per questo che ho continuato a lavorarci. La sfida più grande nell'allenare una squadra sta nell'ispirare diversi tipi di persone, con i loro personali punti di vista, perché si raggiunga un obiettivo comune e soprattutto facendo in modo che siano tutti coinvolti. Questo va oltre al lavoro fatto sul campo di allenamento."

    Coltiva inoltre la sua passione per un allenamento di alto livello sul suo blog (in tedesco) da ormai sette anni.

    I consigli di Daniel per i nuovi allenatori

    Guiderai la tua squadra sul campo da gioco in veste di allenatore per la prima volta? Daniel Drißler ti consiglia di prenderla con calma e di imparare dagli altri.

    "Quando sei agli inizi, l'ideale sarebbe prendersi il tempo di fare attenzione a quello che fanno gli allenatori esperti. Se sono i tuoi primi allenamenti, non devi aspettarti troppo da te stesso. Pensa a degli esercizi semplici e accetta il fatto che farai qualche errore".

    Gli errori non sono una cosa negativa di per sé. Ti danno l'opportunità di migliorare le tue abilità di allenatore in modo mirato: "Sbagliare è normale e anche un'occasione per migliorarsi", dice Daniel. Aggiunge anche: "Tuttavia, questo è possibile solo se ti poni delle domande dopo ogni allenamento: cos'è andato bene, cosa invece è andato male e perché? Confrontarsi con i colleghi può aiutare, per esempio chiedendo loro cosa farebbero di diverso rispetto a te".

    Porsi delle domande e confrontarsi con i colleghi sono due fattori molto importanti per chi vuole diventare un buon alleanatore di calcio.

    Un allenatore allena i propri giocatori
    Innanzitutto è importante conoscere la propria squadra e capire le capacità di ogni giocatore.

    Quando alleni una squadra per la prima volta, devi innanzitutto capire qual è il livello dei giocatori. Daniel spiega: "Si può scoprire il livello dei giocatori relativamente in fretta, per esempio quando chiedi sforzi ulteriori (più velocità, movimenti più complessi, azioni tattiche). Quando i giocatori non sono all'altezza, vuol dire che sei arrivato al limite. Un limite che può essere sempre migliorato."

    Ovviamente devi tenere a mente che ogni giocatore è diverso: "Questo limite è diverso per ogni giocatore, quindi anche l'allenamento deve essere variegato - per esempio facendo esercizi in piccoli gruppi omogenei o esercizi individuali".

    Inserzione

    Come stilare un programma per l'allenamento

    Per un buon allenamento è necessario procedere in modo sistematico e determinare la struttura e la sequenza di ogni sessione con anticipo. Il programma di allenamento ti aiuterà a farlo. Ogni programma è diverso a seconda della squadra, per questo non esiste un programma perfetto a livello universale. Daniel ci ha tuttavia dato dei consigli utili su cosa è importante quando si pianifica l'allenamento.

    Allenatore con tablet sul campo da calcio
    Che sia sull'Ipad o su carta, un programma per l'allenamento ben pensato è essenziale.

    Di base devi pensare ai punti principali che vuoi allenare (tattiche individuali, tattiche di squadra, come segnare, ecc.) e prendere in considerazione il livello di gioco e l'età dei giocatori.

    Daniel Drißler spiega cos'è importante per un buon programma di allenamento:

  • Poniti degli obiettivi: "Un programma per l'allenamento dovrebbe derivare dagli obiettivi stagionali o dagli obiettivi di sviluppo della squadra e dei giocatori. Questo ti permette sempre di spiegare ai giocatori perché alleni un determinato aspetto."
  • Tieni a mente il fattore temporale e rimani flessibile: "È importante tenere a mente che c'è bisogno di tempo per allenare determinati aspetti individuali. Di solito si ha bisogno di più tempo di quanto si abbia preventivato."
  • Fai attenzione alle condizioni generali: "Devi anche sempre stare attento alle condizioni generali dell'associazione (orari di allenamento, dimensioni del campo, ecc.) e della squadra (partecipazione, orari, performance) e adattare il programma di conseguenza."
  • Consiglio: invece di stampare e distribuire il programma dell'allenamento, crealo con uno strumento online. Un vantaggio per esempio è che qualsiasi giocatore può aprirlo quando vuole e può essere informato di eventuali cambiamenti per e-mail.

    E nella pratica? I consigli di Daniel

    Esercizio con i coni
    Il punto focale dell'allenamento deve essere chiaro da subito - il programma aiuta in questo senso.

    Ecco come impostare un allenamento di calcio

    Daniel sa cos'è importante in una buona sessione di allenamento.

  • Struttura: "Esiste una struttura standard in un allenamento: riscaldamento, parte principale e parte finale.
  • Tema: "Ogni sessione di allenamento dovrebbe avere un tema da affrontare in tutte e tre le parti, per esempio 'migliorare in difesa' o 'passare la palla d'interno o esterno'. Ci sono migliaia di esercizi per ogni tema.
  • Allenare in modo corretto: "Ciò che conta non è la struttura dell'allenamento, ma la bravura dell'allenatore nel preparare i suoi giocatori. Per esempio, come li aiuta a migliorare con consigli, domande e soluzioni."
  • Per strutturare al meglio l'allenamento, segui semplicemente le fasi dell'allenamento: "La struttura viene determinata dalle fasi dell'allenamento, che a loro volta sono costituite da esercizi o sequenze individuali", dice Daniel. "In quanto allenatore, dovresti fare attenzione alla sequenza cronologica e annunciare in modo chiaro il passaggio da una parte all'altra dell'allenamento. Personalmente pianifico sempre l'allenamento per iscritto e con le tempistiche, che permettono comunque sempre qualche ritardo."

    Giocatrici di calcio ad allenamento
    Gli allenatori di calcio prendono le redini e fanno in modo che l'allenamento vada secondo i piani.

    Come si svolge l'allenamento?

    Daniel ci dà i seguenti consigli per un allenamento soddisfacente:

  • Non farti distrarre (spegnere o ignorare fattori di distrazione).
  • Le sessioni di allenamento non vanno quasi mai come previsto.
  • Non rimanere per forza legato al programma se pensi che sia meglio fare un cambiamento.
  • La cosa più importante è come si allena, ergo l'allenatore deve lavorare con tutta la passione che ha.
  • Con moderazione, puoi anche coinvolgere i giocatori nell'organizzazione dell'allenamento. "In quanto allenatore, è mio il compito di stabilire il quadro per lo sviluppo della squadra e dei giocatori singoli e di identificare opportunità di sviluppo", spiega Daniel. "Ma questo non significa che non puoi pianificare l'allenamento assieme ai tuoi giocatori una volta ogni tanto (questo dipende dalla fascia d'età dei giocatori). Questo mostra il tuo apprezzamento nei confronti dei giocatori e li aiuta a capire meglio i meccanismi dell'allenamento."

    Allenatore contento con lavagnetta magntica rappresentante il campo da gioco
    Come allenatore, pianifichi tu l'allenamento, ma puoi farti dare una mano dai giocatori e dagli altri allenatori.

    Non devi occuparti dell'allenamento da solo. Insieme ad un altro allenatore, puoi preparare la tua squadra in modo ancora più specifico: "Più allenatori hai, meglio è. In questo modo, potete osservare più giocatori e allenarli meglio individualmente", dice Daniel. "Nell'allenamento di base della DFB, la proporzione tra allenatori e giocatori è di 1:7 o 1:8. Con tanti allenatori puoi lavorare in gruppi più piccoli e quindi permettere a ogni giocatore di avere più contatto con la palla".

    Un "co-allenatore" è "idealmente, un collega sullo stesso livello che può contribuire tanto quanto il suo 'superiore'."

    Inserzione

    Ottimi esercizi per l'allenamento di calcio

    Ci sono tantissimi esercizi per l'allenamento di calcio e Internet è sicuramente una miniera d'oro per qualsiasi allenatore o giocatore. Di seguito presentiamo alcune fonti che offrono buoni esercizi:

  • Sul sito della DFB (tedesco) trovi numerose sessioni di allenamento. Un aspetto molto pratico: puoi filtrare i risultati in base a different criteri (luogo, tattiche in attacco, tattiche in difesa...).
  • Su easy2coach.com trovi una banca dati dettagliata con circa 3,000 esercizi. Su topallenatori.it trovi anche moltissimi esercizi dal possesso palla al dribbling e molto altro.
  • Chiaramente troverai anche quello di cui hai bisogno sul blog di Daniel Drißler dedicato all'allenamento nel calcio: qui, Daniel e il suo collega Günter pubblicano regolarmente consigli sull'allenamento ed esercizi (in tedesco).
  • l'allenatore spiega ai giocatori un esercizio di calcio
    Gli allenatori trovano ispirazione per nuovi esercizi di calcio soprattutto su Internet.

    All'opera!

    La pratica rende perfetti. Questo non vale solo per i calciatori, ma anche per i loro allenatori. Acquisire esperienza, accettare consigli da parte dei colleghi e preparare le proprie sessioni di allenamento meticolosamente sono tutti fattori che ti aiuteranno ad allenare la tua squadra nel migliore dei modi.

    Nella categoria calcio sulla Magazine owayo puoi leggere molto altro, per esempio sull'allenamento specifico dei portieri.

    Hai bisogno di nuove magliette per la tua squadra di calcio? Allora prova il nostro programma per creare il tuo design - crea le tue magliette personalizzate in tre semplici passi usando i colori della tua squadra.

    Il team owayo ti augura un buon allenamento!

    Crediti: Titolo della foto: © E+/ andresr; Foto 1: © iStock / Getty Images Plus/ Dmytro Aksonov; Foto 2: © DigitalVision/ PeopleImages; Foto 3: © Daniel Drißler; Foto 4: © E+/ miodrag ignjatovic; Foto 5: © E+/ South_agency; Foto 6: © iStock / Getty Images Plus/SeventyFour; Foto 7: © E+/ South_agency; Foto 8: © E+/andresr; Foto 9: © E+/ ljubaphoto

    Inserzione